I Muppet

(The Muppets, James Bobin, USA 2011)

Dopo tredici anni (I Muppets venuti dallo spazio, 1999) ritornano sul grande schermo gli adorabili pupazzi creati dal leggendario Jim Henson: e lasciatemelo dire, è un ritorno trionfale. Al timone c’è James Bobin, uno dei creatori della serie HBO Flight of the Conchords; la storia da raccontare è quella dei fratelli Gary (Jason Segel) e Walter (pupazzo in crisi d’identità), che dalla fittizia cittadina di Smalltown finiscono a Los Angeles, coinvolti in una corsa contro il tempo per salvare gli storici Muppet Studios dalla demolizione ad opera di un petroliere senza scrupoli. Al loro fianco, tutti i volti noti del Muppet Show, da Kermit a Miss Piggy, da Animal a Gonzo, e una galleria interminabile di talenti comici di vecchia e nuova generazione accorsi ad omaggiare i nostri eroi, a partire da Jack Black e Rashida Jones (ma vi lascerò “scoprire” le tante guest stars). E per una volta, invece dell’ennesima baracconata, abbiamo un mix perfetto: sceneggiatura – ad opera dello stesso Segel e di Nicholas Stoller – fresca e divertente, un’ondata di contagiosa ilarità; classica comicità slapstick farcita di citazioni pop; trionfo di buoni sentimenti ed estetica disneyana; coinvolgenti numeri musicali e attori perfetti nei tempi comici e nell’interazione con i pupazzi, dal tuttofare Segel (How I Met Your Mother, Non mi scaricare) ad Amy Adams (ricordate il delizioso Come d’Incanto?) fino al villain, il premio Oscar Chris Cooper. Intrattenimento popolare nel senso migliore del termine, che mette al bando il cinismo e invita a sognare e a riscoprire il bambino che è dentro di noi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...